Marco Ricci

L’ultimo sos, almeno fino ad ora, l’ha lanciato nel luglio scorso. Quando i piromani hanno messo sotto assedio il Vesuvio con migliaia di roghi tossici fra Ottaviano, Ercolano, Torre del Greco. Ma il suo impegno a tutela dell’ambiente e della salute pubblica è una costante della sua missione sacerdotale. Tanto che tre anni fa, nella sua parrocchia a San Vito, alle pendici del vulcano, invitò i cittadini a indicare i luoghi d’interramento illegale dei rifiuti. E riuscì, grazie alla confidenza di uno dei suoi fedeli, a segnalare alla Procura una discarica con decine di fusti in una cava all’interno del Parco, poi portati alla luce.  E’ tra gli otto finalisti del Premio “Luisa Minazzi – Ambientalista dell’anno” 2017.

TAVOLA ROTONDA | Battaglie di legalità

PREMIO | Cerimonia conclusiva del premio “Luisa Minazzi – Ambientalista dell’anno” 2017